lepleiadi1

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Le ultime notizie dal Team Le Pleiadi



E-mail Stampa PDF

18 settembre 2012 abbiamo ricevuto in vetta la visita di una 40na di ospiti, Gilberto li ha accompagnati e mostrato loro immagini del sole.

Un gruppo di persone molto interessate e vivaci nelle domande, un piacere averle ospitate.

Tetto aperto

 

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Settembre 2012 13:42
 
E-mail Stampa PDF

2 ottobre 2012, in mattinata Gilberto ha ospitato 40 allievi delle scuole elementari di Cademario

Allievi di Cademario

 

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Ottobre 2012 12:20
 
E-mail Stampa PDF

Una serata, anzi un pomeriggio e una serata veramente inaspettate!

Si quello di sabato 11 Agosto è risultato un evento straordinario sotto tutti gli aspetti.

Un pomeriggio dove il Sole ha dato sfoggio di immagini straordinarie, un attività, come vedrete dalla foto, che dimostra tutta la sua grandiosità.

Poi una serata con un volta celeste ottima, anche se l’attesa di un celo buio è stata lunga, che ha permesso di mostrare su schermo a tutti i nostri ospiti delle immagini veramente belle, riprese con tempi molto corti e con una situazione a dir poco di ressa, si abbiamo avuto oltre cento ospiti, a turni per poter osservare le belle immagini che in parte vedete qui sotto, fino ad avere la coda all’esterno come fosse l’entrata di un cinema.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Settembre 2012 15:09 Leggi tutto...
 
E-mail Stampa PDF

Cari amici dell’Astronomia,

vi consiglio di restare molto attenti alle comunicazioni riguardanti l'epilogo del viaggio della sonda Curiosity che si è posata su Marte con una complicata manovra a più stadi.Immagine fantasiosa della missione

Questa è una missione da cui si attendono scoperte che sono da molto tempo in sospeso.

Non è il viaggio di un uomo su Marte alla ricerca di una forma di vita, è la sua intelligenza e creatività che riesce attraverso la tecnologia a raggiungere mete ancora molto distanti.

Riuscire a scoprire se vi è una forma di vita su Marte e molto importante non solo per capire la storia di Marte, ma anche per cercare di meglio comprendere quanto probabilmente è avvenuto sulla Terra.

Curiosity verso la superficie marzianaLe ricerche delle nostre radici possono forse essere spiegate conoscendo meglio Marte, molti astrobiologi ritengono che la vita sulla Terra abbia avuto avvio in un ambiente come quello di Marte.

Marte tre o quattro miliardi di anni era un pianeta probabilmente più caldo e più umido, di conseguenza con un atmosfera che avrebbe potuto permettere la vita a microbi e batteri.

Sulla Terra si sono trovati frammenti rocciosi di Marte, dunque questi avrebbero potuto fungere da veicolo per il trasporto di microbi da Marte alla Terra. Il rover di CuriosityAttendiamo che la grande avventura di Curiosity abbia inizio, possiamo seguire  in diretta lunedì mattina alle ore 07:30 quanto avviene dalle pagine WEB della Nasa, http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/index.html

 

 

Fortunati coloro che, si trovavano in America ed hanno assistito in diretta all’avvenimento su un grande schermo a Time Square nel cuore di New York.

 

A tutti una curiosa e bella fine Estate.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Agosto 2012 07:49
 
E-mail Stampa PDF

26 luglio 2012 abbiamo ricevuto in vetta la visita di una trentina di ospiti, si trattava di un gruppo di pensionati che avevano incluso nella loro giornata al Lema la visita al nostro osservatorio.

Un gruppo di persone molto interessate e vivaci nelle domande, un piacere averle ospitate mostrando loro delle stupende immagini del Sole.

Visita gruppo pensionati

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Luglio 2012 11:34
 


Pagina 22 di 24

Notizie flash

Unione Astrofili Italiani newsletter 18 aprile 2019 (clicca per leggere)

 

Unione Astrofili Italiani newsletter 29 marzo 2019 (clicca per leggere)

 

Unione Astrofili Italiani newsletter 13 marzo 2019 (clicca per leggere)

 

Unione Astrofili Italiani newsletter 31 dicembre 2018 (clicca per leggere)

 

Unione Astrofili Italiani newsletter 21 dicembre 2018 (clicca per leggere)